22.9 C
Los Angeles
venerdì, Giugno 21, 2024

Entrano in circolazione le banconote con il ritratto di re Carlo III
E

La striscia

(Adnkronos) – Le banconote con il ritratto del re Carlo III verranno emesse per la prima volta dopodomani 5 giugno. Lo ha confermato la Banca d'Inghilterra. L'immagine del sovrano apparirà sui tagli da 5, 10, 20 e 50 sterline, che andranno ad affiancarsi a quelli già in circolazione e che raffigurano la defunta regina Elisabetta II, continuando così ad avere corso legale.  Le nuove banconote verranno stampate solo per sostituire quelle usurate e per soddisfare un eventuale aumento complessivo della domanda. La Banca d’Inghilterra ha affermato che il suo approccio è in linea con le linee guida della Casa Reale, per ridurre al minimo l’impatto ambientale e finanziario di questo cambiamento. Di conseguenza, i sudditi britannici inizieranno a vedere nei loro portafogli le nuove banconote di King Charles molto gradualmente.  L'immagine del re, svelata per la prima volta nel dicembre 2022, apparirà sul fronte delle banconote, così come nella finestra di sicurezza trasparente. Anche se le banconote che entreranno in circolazione il 5 giugno presenteranno il ritratto del monarca, il retro di ciascuna banconota rimarrà invariato. Rimarranno pertanto in circolazione le immagini di Winston Churchill sulle 5 sterline, di Jane Austen sulle 10, di Jmw Turner sulle 20 e di Alan Turing sulle 50. Le persone potranno cambiare le banconote della Regina Elisabetta II con quelle del Re Carlo attraverso la Banca d'Inghilterra, anche se verranno applicate alcune restrizioni.  —internazionale/royalfamilynewswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Alimenti, 40% malattie da cibo contaminato colpisce bambini under 5

(Adnkronos) - "Secondo le stime globali dell'Oms, ogni anno una persona su 10 si ammala per aver mangiato del...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.