25.9 C
Los Angeles
martedì, Giugno 25, 2024

Euro 2024, Francia-Polonia 1-1: gol di Mbappè e Lewandowski

(Adnkronos) - La Francia non va oltre...

Morte Vera Slepoj, si indaga per omicidio colposo

(Adnkronos) - La procura di Padova ha...

Principessa Anna ricoverata dopo incidente, il marito: “Si sta riprendendo”

(Adnkronos) - Migliorano le condizioni di salute...

Insulti razzisti a Vinicius, 3 tifosi condannati al carcere: la sentenza
I

La striscia

(Adnkronos) – Il tribunale di Valencia ha inflitto una pena di 8 mesi di carcere e un Daspo di due anni a tre tifosi del Valencia per gli insulti razzisti rivolti nei confronti dell'attaccante del Real Madrid Vinicius nel corso del match disputato tra i due club allo stadio 'Mestalla' il 21 maggio del 2023. Si tratta della prima condanna a tifosi accusati di razzismo in uno stadio spagnolo. Il processo è scaturito da una denuncia presentata formalmente dalla Liga. Al procedimento si sono uniti quindi la federcalcio spagnola, il Real Madrid e lo stesso calciatore brasiliano. I 3 tifosi hanno riconosciuto le proprie responsabilità e si sono scusati formalmente con Vinicius attraverso una lettera, con la quale hanno fatto appello ai tifosi affinché si evitino comportamenti razzisti e intolleranti sugli spalti. "Questa sentenza è un'ottima notizia nella lotta al razzismo in Spagna: sana il danno subito da Vinicius e invia un messaggio chiaro a chi si reca allo staio per insultare. La Liga li individuerà e li denuncerà con conseguenze penali", le parole di Javier Tebas, presidente della Liga.  —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Caldo ma non troppo, -25% chiamate al 118 in ultime 3 settimane

(Adnkronos) - Se la prima ondata di calore ha appena arroventato parte dell'Italia per qualche giorno, in gran parte...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.