Coronavirus e strutture sanitarie: in concomitanza con le dichiarazioni del direttore generale dell’OMS, si leva l’appello della sezione romana di Italia Nostra volto alla riapertura del padiglione monumentale del Forlanini. “L’emergenza coronavirus, con la rapidità di diffusione del contagio e la necessità di posti letto altamente specializzati per le patologie polmonari, ha evidenziato quanto sia necessario in questo momento un centro come l’ex ospedale Forlanini, da sempre eccellenza in questo campo e a pochi metri di distanza dall’ospedale Spallanzani. Italia Nostra Roma condivide e sottoscrive l’appello del professor Massimo Martelli, già primario della Chirurgia toracica dell’Ospedale Forlanini, di riaprire l’ala monumentale del nosocomio, nato proprio per la cura delle patologie polmonari. Dal 30 giugno 2015, data in cui la Regione Lazio chiuse definitivamente l’ospedale Forlanini, lo storico ex sanatorio è stato lasciato nel più completo abbandono, senza alcuna idea per una possibile riconversione. – è quanto scrive in una nota diffusa a mezzo stampa Italia Nostra Roma – Dal punto di vista storico-artistico, il Forlanini è un bene che non può essere dismesso, lasciato all’abbandono, a rischio degrado, utilizzato dalla Regione lazio per effimeri eventi estivi. Dal grande parco con piante esotiche all’atrio monumentale; dal museo anatomico con oltre 1200 reperti alla sezione di statistica sanitaria e la fornitissima biblioteca scientifica, l’ex ospedale è un bene artistico da preservare, tutelare, valorizzare.”

Il notiziario ogni mattina in casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24. A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario in casella di posta.