Venezia-Bologna 4-3, gol di Johnsen al 93′
V

La striscia

(Adnkronos) – Partita pazza e spettacolare tra Venezia e Bologna risolta nel finale dal gol del 4-3 di Johnsen che regala ai lagunari ancora qualche flebile speranza di salvezza. I padroni di casa interrompono una serie di 10 sconfitte di fila, mentre i rossoblù si fermano dopo 6 risultati utili rendendo amaro il ritorno di Mihajlovic, applaudito da tutto lo stadio, in panchina dopo oltre un mese di cure all’ospedale.  

Padroni di casa avanti di due reti con Henry e Kiyine poi la rimonta del Bologna con Orsolini, Arnautovic e Schouten. Aramu su rigore riporta la partita in parità poi allo scadere Johnsen trova il gol della vittoria. In classifica gli emiliani sono tredicesimi con 43 punti, mentre il Venezia sale a quota 25 ma resta sempre ultimo a 4 punti dalla Salernitana che in caso di vittoria contro il Cagliari farebbe retrocedere gli arancioneroverdi.  

Ottimo avvio dei padroni di casa che in 20 minuti trovano due reti. La prima con Henry, lanciato direttamente da Maenpaa nel cuore della difesa bolognese, bravo a scavalcare Skorupski con un pallonetto. la seconda sugli sviluppi di un rigore di Kiyine respinto dal portiere polacco e poi ribadito in gol dallo stesso marocchino. Bologna cambiato dal rientrante Mihajlovic con Orsolini per Theate e passagio al modulo 4-2-3-1 che dà i suoi frutti nel recupero della prima frazione proprio con il gol di Orsolini che riapre il match con un colpo di testa su assist di Barrow.  

La ripresa si apre con una ripartenza del Bologna affidata ad Orsolini che apre per Barrow, l’attaccante va al cross per Arnautovic che, posizionato sul secondo palo, calcia in diagonale trovando la risposta di Maenpaa di piede. Gli ospiti trovano il pareggio al 10′ con un lancio di Barrow che pesca De Silvestri sul secondo palo, l’esterno rossoblù è abile a servire di testa Arnautovic che da pochi passi realizza il più facile dei tap in. Il Venezia è tramortito dal pari emiliano e gli ospiti sfiorano il gol del vantaggio con Orsolini che, dopo un’azione personale, calcia chiamando Maenpaa alla respinta.  

Al 23’ il Bologna passa con Schouten che scavalca Maenpaa con un delicato tocco di destro e realizza il 3-2. Il Venezia però non molla e pareggia con Aramu che si procura e realizza il rigore del 3-3 al 33′. Nel recupero è Johnsen con un destro preciso a trovare il gol del 4-3 che regala al Venezia tre punti ma soprattutto almeno altre 3 ore di speranza aspettando buone notizie da Salerno.  

FLASH

Le ultime

E’ l’ora dell’ecologia conservatrice

Con l'ascesa di Fratelli d'Italia, cambia anche il paradigma della politica nel governare i temi dell'ambiente. Innovazione, difesa e...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.