13.3 C
Los Angeles
martedì, Febbraio 27, 2024

Sardegna, Todde: “Mi tingo i capelli con i colori dell’isola”

(Adnkronos) - "Manterrò la promessa che vi...

Una guida per la menopausa, conoscenza contro tabù e pregiudizi

(Adnkronos) - La menopausa è un evento...

Ricerca italiana, tassare bevande zuccherate riduce impatto obesità

(Adnkronos) - La tassazione a livello nazionale...

L’Oreal presenta al Ces il rivoluzionario asciugacapelli AirLight Pro
L

La striscia

(Adnkronos) – Al Ces 2024 di Las Vegas il Gruppo L’Oréal ha presentato AirLight Pro, un asciugacapelli di ultima generazione sviluppato insieme a hairstylist professionisti e pensato sia per il mondo della bellezza professionale sia per essere usato dai consumatori nelle loro case. Sviluppato in collaborazione con la startup Zuvi, AirLight Pro combina la tecnologia a luce infrarossa e il getto d’aria per prendersi cura dei capelli e renderli visivamente più morbidi e idratati permettendo al contempo un’asciugatura più rapida grazie a un flusso di calore ottimizzato per diversi tipi di capelli, il tutto consumando fino al 31% in meno di energia. A differenza degli asciugacapelli convenzionali che riscaldano e sono dotati solamente di resistenze riscaldanti, AirLight Pro presenta uno speciale motore ad alta velocità con ventilatore a 17 lame e tecnologia brevettata a infrarossi alimentata da lampadine alogene con tungsteno progettate per un’asciugatura rapida senza calore. Nel suo discorso a Las Vegas il Ceo del Gruppo L’Oréal, Nicolas Hieronimus, ha ricordato che "da 115 anni L’Oréal fa leva sulla scienza per innovare e offrire ai consumatori e alle consumatrici esperienze Beauty indimenticabili che soddisfino le loro aspirazioni di bellezza individuali. Con AirLight Pro, in collaborazione con Zuvi, dimostriamo come la tecnologia possa aumentare la performance della bellezza, prendersi cura dei bisogni dei diversi tipi di capelli e ridurre l’impatto ambientale. È questo il futuro della bellezza che intendiamo creare". Hieronimus ha anche annunciato l’acquisizione della startup svizzera Gjosa, pioniera della tecnologia di frammentazione dell'acqua, con cui era stata già avviata una collaborazione con Gjosa per il lancio del doccino Water Saver di L'Oréal Professionnel, inserito nel 2021 tra le "100 migliori invenzioni dell'anno" della rivista TIME. La tecnologia brevettata di frammentazione dell'acqua consente ai saloni di parrucchieri di ridurre il consumo d'acqua fino al 69% e di offrire ai clienti un'esperienza di lavaggio piacevole e completa. Dal 2023, il doccino è stato distribuito in più di 10.000 saloni di parrucchieri professionali in Europa e Medio Oriente, contribuendo a risparmiare più di 182 milioni di litri d'acqua, equivalenti a 72 piscine olimpioniche. Il piano prevede di continuare l'implementazione in oltre 200.000 saloni in tutto il mondo nei prossimi anni. —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Una guida per la menopausa, conoscenza contro tabù e pregiudizi

(Adnkronos) - La menopausa è un evento fisiologico, tuttavia è spesso oggetto di tabù e pregiudizi. Barriere culturali che...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.