17 C
Los Angeles
giovedì, Aprile 18, 2024

Terremoto a Ricigliano, scossa di magnitudo 2.1: nessun danno

(Adnkronos) - Una scossa di terremoto di...

Flavio Insinna aiuta mamma e figlia sfrattate: “E se garantissi io per il vostro affitto?”
F

La striscia

(Adnkronos) – Potrebbe risolversi grazie a Flavio Insinna la vicenda dell'illustratrice freelance Serena Scandellari di 48 anni e di sua madre di 75, che dovranno lasciare la loro casa il prossimo 9 aprile. A raccontare la loro storia, poi, diventata virale sui social è stata per prima Today.it. Impossibile trovare qualcosa in affitto sia per i prezzi alti a Bologna che, e soprattutto, per la mancanza di garanzie che una libera professionista e una pensionata possono dare.  "Buongiorno, scusami sono Flavio Insinna e avevo già letto la tua storia" scrive il conduttore televisivo e attore in un messaggio su X, reso pubblico dalla stessa illustratrice. "Ma se troviamo il modo di garantire questo benedetto affitto, può essere una soluzione? Se tu trovi una collocazione per te e la tua mamma, mi sembra che sia un problema di garanzie che posso fornire io. Scusa se mi sono intromesso. Buona giornata".    "Nel Mondo Migliore agiscono le forze del bene per tramite di alcuni esseri umani che hanno fatto della loro vita un esempio di generosità" scrive la 48enne pubblicando il post di Insinna e, poi, ci scherza anche un po' su. "Come ci vado dagli agenti dicendo garantisce Flavio Insinna senza sembrare una mitomane?" conclude evidentemente sollevata.    —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Se l’Ai fa l’oculista, ‘batte i medici sui disturbi degli occhi’

(Adnkronos) - L'intelligenza artificiale passa l'esame da oculista. Nell'inquadrare un problema agli occhi, stilando una diagnosi e prospettando possibili...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.