25.9 C
Los Angeles
martedì, Giugno 25, 2024

Euro 2024, Francia-Polonia 1-1: gol di Mbappè e Lewandowski

(Adnkronos) - La Francia non va oltre...

Morte Vera Slepoj, si indaga per omicidio colposo

(Adnkronos) - La procura di Padova ha...

Ostaggi Hamas, familiari: “Israele decida se liberarli o continuare guerra”
O

La striscia

(Adnkronos) – ''Lo Stato di Israele deve scegliere: o gli ostaggi o la guerra''. Così i familiari degli israeliani, rapiti durante l'assalto di Hamas dello scorso 7 ottobre, hanno reagito alla diffusione del video in cui si vedono gli ostaggi Omri Miran e Kith Segal, ancora in vita. Nei giorni scorsi era stato pubblicato, come prova in vita, il video di un altro ostaggio, Hersh Goldberg-Polin, 23enne con doppia cittadinanza israeliana e americana. ''Entrare a Rafah porterà con sé altri ostaggi assassinati in cattività o la loro morte in guerra. Entrare a Rafah sarà un altro modo per far morire i rapiti. Israele deve scegliere di riavere gli ostaggi'', si legge nella nota diffusa dalle famiglie ai media. Le famiglie chiedono inoltre al ministro del Gabinetto di Guerra Benny Gantz e all'osservatore Gadi Eisenkot di lavorare per sostituire il primo ministro Benjamin Netanyahu.  Ci sono scarse possibilità che l'ultima proposta di Israele per un accordo sugli ostaggi venga accettata da Hamas ''senza emendamenti sostanziali''. Lo ha dichiarato un alto funzionario di Hamas a condizione di anonimato al quotidiano libanese al-Mayadeen vicino a Hezbollah. ''La proposta che è stata presentata dagli israeliani non riflette un cambiamento fondamentale nella loro posizione. Non fornisce risposte chiare alla questione del ritiro da Gaza e di un cessate il fuoco totale'', afferma il funzionario senza fornire dettagli sulla proposta.  ''Non c'è alternativa all'escalation'' in Medioriente, ''non c'è altra via d'uscita''. Lo ha dichiarato un funzionario israeliano al Wall Street Journal sottolineando che ''Israele non può fermarsi adesso, se lo facesse sarebbe pericoloso per se stesso e per l'intera regione''. L'analisi arriva da Israele lo stesso giorno in cui il vice Segretario generale di Hezbollah, Naim Qassem, ha parlato di ''una guerra su vasta scala'' per mettere fine alla presenza degli israeliani al confine con il Libano. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Caldo ma non troppo, -25% chiamate al 118 in ultime 3 settimane

(Adnkronos) - Se la prima ondata di calore ha appena arroventato parte dell'Italia per qualche giorno, in gran parte...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.