17.6 C
Los Angeles
mercoledì, Giugno 19, 2024

Europee, Umberto Bossi rischia l’espulsione dalla Lega
E

La striscia

(Adnkronos) –
Resta alta la tensione in Lega dopo il voto alle elezioni Europee, su cui ha pesato l'uscita del vecchio capo, Umberto Bossi, che a urne aperte avrebbe fatto sapere di aver messo la sua 'x' sul simbolo di Forza Italia. 2Ha messo in imbarazzo Salvini, ora per statuto dovrebbe essere automaticamente espulso e questo è un problema", ha affermato Roberto Castelli, ex leghista della prima ora all'AdnKronos. Se gli analisti di via Bellerio assicurano che la mossa del Senatur non ha modificato l'andamento dei consensi – alla fine chi doveva essere penalizzato dalle parole di Bossi al massimo poteva essere il generale Vannacci e così non è stato, visto che l'ex capo della Folgore vanta circa 500mila voti, è il ragionamento di alcuni leghisti in Parlamento – di certo resta una forte delusione, che per il leader Salvini è meglio chiamare rabbia. "Sia Zaia che Giorgetti hanno votato Lega – ha assicurato Salvini stamattina – con le preferenze che hanno voluto. Il problema è di chi non vota Lega, non di chi fa le sue scelte sulle preferenze", ha aggiunto un Salvini che sembra resistere al suo posto, nonostante il sorpasso di Forza Italia, che era uno dei paletti da non superare. "Il mezzo milione di voti per Vannacci arrivano in buona parte da Lombardia e Veneto e sono in buona parte elettori dalla Lega", ha aggiunto il Capitano. Ovvero: né Bossi, né altri hanno potuto contrastare la scelta di avere un outsider come Vannacci che nulla ha a che spartire con i territori ex padani. Di certo il gesto di Bossi non è stato d'istinto. Il Senatur infatti non ha 'ammesso' pubblicamente il suo 'tradimento' per ricordare le parole usate da Vannacci a caldo per commentare il suo voto a Forza Italia, riprese negli stessi termini poi da Salvini. A far sapere del voto di Bossi è stato Paolo Grimoldi, ex segretario della Lega lombarda, ma soprattutto interno al comitato Nord, voluto dallo stesso Bossi nel dicembre del 2022. Provvedimenti disciplinari sono però obbligatori da statuto. L'art. 29 dello statuto della Lega per Salvini avverte che la militanza "è incompatibile con l'iscrizione o l'adesione a qualsiasi altro partito o movimento politico, associazione segreta, occulta o massonica, a liste civiche non autorizzati dall'organo competente, o a enti no profit ricompresi tra quelli preclusi dalla Lega per Salvini premier". —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Smog, nuovi studi inchiodano Pm 2.5: “Impatto su morti premature e cuori fragili”

(Adnkronos) - Hanno "un impatto crescente sul rapido invecchiamento della popolazione" e quindi sulle morti premature. E diventano un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.