Bonus bici, ecobonus e aiuto alle zone economiche ambientali: il lato green del decreto Rilancio
B

I più letti

Australia Orientale, più di 60.000 koala colpiti dagli incendi: 35.000 i sopravvissuti

Circa 60.000 koala (Phascolarctos cinereus) sono stati colpiti dalle fiamme che hanno devastato l’Australia da giugno 2019 a febbraio 2020. Un...

BacktoWork, nasce la piattaforma che consente di investire sulla pellicola alimentare ecocompatibile

Venerdì 22 gennaio è iniziata la #rivoluzionegreen di Beeopak Srl, la startup nata a Torino nel 2019, produttrice dell’involucro...

Ricerca UniPg: dalla carne di coniglio una soluzione innovativa per i sistemi agroalimentari del Mediterraneo

Si chiama Omega Rabbit, è basato sulla carne di coniglio, e potrebbe diventare un alimento capace di rappresentare una soluzione...

“Sono soddisfatto. Da domani l’Italia riparte e si cambia marcia rispetto al passato. Stiamo lavorando concretamente per rendere sostenibile la ripartenza e il dl appena approvato è il segno tangibile di questo cambio di passo già prospettato con il Def”: così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa in merito all’approvazione del dl Rilancio.

E poi specifica: “Approvata una misura ambientale che è contemporaneamente anche strumento di sviluppo e di occupazione: il bonus bici. Grazie a 120 milioni di fondi del Ministero dell’Ambiente e alla collaborazione con il Mit viene introdotto il bonus bici che consentirà ai cittadini di acquistare una bici, classica o a pedalata assistita, o un monopattino ottenendo un contributo fino a 500 euro e al 60% del costo. È un sostegno a una filiera virtuosa della nostra industria: l’Italia è secondo produttore di bici al mondo ed è un sostegno alla mobilità green che sarà la più grande alleata delle nostre città nella ripresa post covid per quanto riguarda la mobilità. Inoltre abbiamo finanziato con 40 milioni di euro le imprese virtuose nelle Zea, le zone economiche ambientali, per creare sviluppo sostenibile nei parchi nazionali. Insieme alla grande novità voluta dal sottosegretario Riccardo Fraccaro dell’ecobonus ed elaborata con il ministro Patuanelli, che spingerà la rigenerazione edilizia a fronte di nuove costruzioni, e anche qui, con una scelta ecologica che comporta zero consumo di suolo, possiamo senz’altro dire che stiamo lavorando per una ripresa del Paese in chiave green. Un decreto che sicuramente il Parlamento potrà ulteriormente arricchire in chiave green”.

Le ultime

Misurare la CO2 in classe per prevenire il contagio: al via in 12 scuole pugliesi il progetto pilota di SIMA

Parte dalla Regione Puglia il progetto pilota “Misuriamo la CO2 a scuola” della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA)....

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.