Mariupol, sindaco: “Inferno esiste ed è qui”
M

La striscia

(Adnkronos) – “Chi ha lasciato la città dice che l’inferno esiste ed è a Mariupol”. Così il sindaco della città devastata dall’assedio russo, Vadym Boychenko, mentre stanno cominciando a uscire i primi gruppi di civili. Parlando con la Bbc ha sottolineato che la situazione è “molto difficile” e che sono quasi terminate le scorte di acqua e di cibo. Secondo Boychenko, che non si trova più a Mariupol, dove è stata insediata un’amministrazione russa, in città sarebbero morte circa 20mila persone dall’inizio dell’invasione. 

FLASH

Le ultime

È stato un buon campionato per il Verona?

In questo periodo dell’anno si avviano alla conclusione gli anni scolastici e i campionati di calcio, situazioni per cui...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.