Enoturismo: parte dai territori l’appello ai Ministri Garavaglia e Patuanelli
E

La striscia

Green pass, tutti in casa! Draghi nemico dei suoi datori di lavoro

Dal nostro direttore Arrigo D'Armiento Roma, 23 luglio 2021 - Insomma, Draghi ci vuol chiudere in casa senza nominare il...

Consumo di suolo e fotovoltaico, i conti non tornano

Per l’eccessivo consumo del suolo nel 2030 l’Italia dovrà affrontare un costo di 100 miliardi, quasi la metà del...

Assalto alla biodiversità ed al verde del Centro Italia

Intere zone paesaggistiche, agricole e forestali minacciate da richieste ed investimenti anche spregiudicati. Aggravante pericolo terremoto. Roma - Civita di...

I più letti

Luna-parchi, tragedia ecologica

Ospitiamo il commento di Guido Ceccolini, direttore del CERM Centro Rapaci Minacciati di Grosseto, in merito all'imminente inaugurazione del...

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Grano canadese avariato in porto: Ravenna nega lo scarico alla nave Sumatra

Per la consolazione degli agricoltori, in questa ultima settimana si sono registrati forti rialzi nel listino prezzi del grano...

La Federazione Nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori esprime apprezzamento per l’Istituzione del Ministero del Turismo nell’ambito del neonato Governo e per le parole pronunciate dal Premier Draghi nel discorso al Senato di mercoledì 17 febbraio 2021, riguardanti questo comparto.

Il Presidente della Federazione nazionale, Paolo Morbidoni, ritiene che sia strategico “valorizzare le competenze maturate nei territori, sfruttare l’operatività di realtà già costituite e rappresentative, di partenariati orizzontali, come le Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori, ma non solo, per spendere presto e bene le risorse che saranno disponibili, sapendo che il turismo rurale ed enogastronomico rappresentano una fondamentale risposta per creare occasioni di lavoro qualificate, mantenere vitalità nelle campagne e nei borghi, conservare il territorio e valorizzare la straordinaria biodiversità di questo paese.”

Anche la nascita di un Ministero ad hoc, è certamente un’opportunità da cogliere, con l’auspicio che i tempi per renderlo operativo, trasferendo le competenze dal Mibact, non siano lunghi. La Federazione delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia è pronta a dare il suo contributo, ripartendo da dove il lavoro si era interrotto. “Subito un tavolo di confronto con i nuovi Ministri all’Agricoltura, On. Patuanelli e Turismo, On. Garavaglia, insieme alle principali associazioni di settore che si occupano di enoturismo, ripartendo dal “Patto di Spello”, siglato lo scorso novembre da Federazione SVOS, Città del Vino, Città dell’Olio, Movimento Turismo del Vino e Movimento Turismo dell’Olio.”

FLASH

Le ultime

“Servono ai depuratori e ai serbatoi delle navi”: continua lo spiaggiamento inspiegato di migliaia di dischetti di plastica

All’Isola d’Elba, soprattutto quando soffiano venti dal quadrante nord, continuano a spiaggiarsi a centinaia i dischetti di plastica segnalati...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.