La conservazione della natura è donna: eletta la nuova presidentessa IUCN
L

I più letti

I  componenti dell’Assemblea dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN),  hanno eletto Razan Khalifa Al Mubarak nuova presidentessa dell’IUCN al Congresso mondiale sulla conservazione in corso a Marsiglia. Sono stati eletti anche il tesoriere, i presidenti delle Commissioni e i consiglieri regionali nelle otto regioni globali in cui è suddivisa l’attività della IUCN. L’assemblea ha eletto anche i presidenti delle commissioni dell’IUCN, che riuniscono 18.000 esperti volontari da tutto il mondo in una serie di discipline, dalla conservazione delle specie al diritto ambientale e alla gestione delle aree protette. Le Commissioni valutano lo stato delle risorse naturali del mondo e forniscono all’Unione conoscenze specialistiche e  indicazioni di  politica ambientale in materia di conservazione.

“Vorrei ringraziare il presidente uscente Zhang Xinsheng e tutti i consiglieri uscenti.  Il Consiglio ha guidato l’IUCN in un momento particolarmente difficile, quello la pandemia globale”, ha affermato Enrique Lahmann, Global Director, IUCN Development Group. “La rappresentanza regionale e le competenze scientifiche sono fondamentali per IUCN. Il processo democratico dell’Unione, che riunisce oltre 1.400 stati, organizzazioni dei popoli indigeni, Ong e altri membri della società civile, conferisce al presidente entrante Razan Al Mubarak e al nuovo Consiglio un mandato forte”.

Razan Khalifa Al Mubarak è stata direttore generale dell’Agenzia Ambientale degli Emirati Arabi Uniti, suo paese natale. Ha avuto un ruolo di primo piano nel portare avanti azioni di tutela ambientale e della biodiversità in tutto il Medio Oriente. Ricopre inoltre un ruolo apicale nel Fondo per la Conservazione della Natura Mohamed Bin Zayed di Abu Dhabi. Al Mubarak era stata selezionata dal Consiglio del Segretariato internazionale della IUCN  come una dei tre candidati per la Presidenza IUCN in base alla sua lunga carriera sui temi della conservazione e della gestione ambientale sia nel settore pubblico che in quello privato. Il Congresso ha, inoltre, eletto i ventotto Consiglieri Regionali  per le  otto aree  globali in cui si riparte l’attività della IUCN: Africa, Sud America, Nord America e Caraibi, Asia Sud ed Est, Asia Ovest, Europa Est ed Asia Nord-Centrale, Oceania,  Europa Ovest. Per  l’Europa Occidentale sono state elette tre donne: Sonia Rial Castaneda, Hilde Eggermont, Maud Lelievre. Il Congresso IUCN è il forum di conservazione più grande e democratico del mondo; dove i membri dell’IUCN si esprimono e votano su questioni relative alla conservazione, all’ambiente e allo sviluppo sostenibile, oltre a eleggere il gruppo dirigente. Il nuovo Consiglio IUCN  sarà in carica per i  prossimi quattro anni.

FLASH

Le ultime

La conservazione della natura è donna: eletta la nuova presidentessa IUCN

I  componenti dell'Assemblea dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN),  hanno eletto Razan Khalifa Al Mubarak nuova presidentessa...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.