Csel: a Milano, Firenze e Venezia più ristori rispetto a perdite tassa di soggiorno
C

La striscia

(Adnkronos) – A partire dal 2020, il legislatore ha messo in campo una serie di misure volte a mitigare gli effetti della pandemia nei confronti degli Enti Locali. Con specifico riguardo all’Imposta di soggiorno i provvedimenti emanati dal Legislatore, con la specifica dei fondi stanziati e delle annualità di riferimento, sono stati per il 2020: 310 milioni di euro, per il 2021: 350 milioni di euro e per il 2022: 150 milioni di euro. E’ quanto segnala lo Csel in un rapporto elaborato per l’Adnkronos, spiegando che pur essendo stanziamenti comprensivi anche delle somme da ristorare a Roma Capitale e ai Comuni che applicano il contributo di sbarco, entrambe fattispecie non analizzate nel presente lavoro, in taluni casi potrebbero essersi verificate situazioni di “extra-gettito” derivanti da somme ristorate superiori rispetto all’effettiva perdita di gettito. Analizzando i 3 principali comuni Milano, Firenze e Venezia, che sono stati maggiormente penalizzati dalla perdita di gettito nel 2020 sul 2019, si nota come nelle 3 località i ristori siano stati maggiori rispetto alle effettive perdite di gettito registrate negli anni 2020 e 2021, in particolare Milano ha ricevuto 16,89 milioni in più, Firenze + 9,028 e Venezia + 2,585 milioni di euro. 

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.