Commissione europea, cinque punti per proteggere le foreste
C

I più letti

Al via il diciottesimo Festival della Scienza di Genova nel segno delle “onde”

Compie diciott’anni una delle principali manifestazioni di divulgazione scientifica a livello internazionale, inaugurando un format innovativo...

Digitalizzazione e sostenibilità: quali vantaggi per l’ambiente dalle nuove tecnologie

La tecnologia si rivela sempre di più un'alleata importante per semplificare e rendere più efficienti le...

Federcanapa: “Il cannabidiolo è droga? Speranza è peggio di Salvini”

Dubbi e riserve sul recente decreto del Ministero della Salute: “Dimenticanza o suttomissione dal momento che…?”

È stato presentato ieri a Bruxelles il nuovo “quadro di azioni” per proteggere e ricostituire le foreste del mondo fondamentali per mantenere la biodiversità e combattere il cambiamento climatico. “Si tratta di un programma “ambizioso” – ha sottolineato il vice-presidente della Commissione europea, Frans Timmermans – una superficie pari a 800 campi da calcio è stata distrutta ogni ora, tra il 1990 e il 2016, per rispondere alla domanda di cibo, biocombustibili, legname e altri beni”. Il programma definito intende “proteggere la cosiddetta foresta primaria” e allo stesso tempo “trovare strade per migliorare e aumentare la sua estensione”, con cinque priorità: ridurre “l’impronta” dei consumi Ue e incoraggiare il consumo di prodotti provenienti da catene di approvvigionamento esenti da deforestazione; lavorare in partenariato con i paesi produttori per ridurre le pressioni sulle foreste e per una cooperazione allo sviluppo dell’Ue “a prova di deforestazione”; rafforzare la cooperazione internazionale; reindirizzare i finanziamenti per sostenere pratiche più sostenibili sull’uso del suolo; supportare la disponibilità, la qualità e l’accesso alle informazioni. “Questo programma – ha aggiunto Timmermans – è in accordo con quanto ha dichiarato al Parlamento europeo la presidente della Commissione Ursula von der Leyen” e serve per “preparare il lavoro dei primi 100 giorni” in vista di quel “green deal” che von der Leyen ha annunciato.

Le ultime

Parlamento Europeo, c’è l’accordo per la nuova PAC ma alcuni parlano di condanna a morte per le piccole aziende

Ieri sera i ministri dell'agricoltura, riuniti in Lussemburgo per decidere sulla riforma della Politica Agricola Comune, hanno...

Digitalizzazione e sostenibilità: quali vantaggi per l’ambiente dalle nuove tecnologie

La tecnologia si rivela sempre di più un'alleata importante per semplificare e rendere più efficienti le attività umane, anche e soprattutto...

Al via il diciottesimo Festival della Scienza di Genova nel segno delle “onde”

Compie diciott’anni una delle principali manifestazioni di divulgazione scientifica a livello internazionale, inaugurando un format innovativo per garantire in tempi di...

Al via il primo monitoraggio nazionale del lupo: “Non sarà più il Colle di Cadibona a delimitare gli alpini dagli appenninici”

In questi giorni parte la prima raccolta dati contemporanea mai attivata per stimare la distribuzione e la consistenza del...

L’incurabile pandemia del complottismo

Tendenzialmente sono un tipo tollerante, preferisco il "non rompo le scatole a te, tu non le rompi a me", ma su...

Quell’Italia leader del biologico ancora senza legge: “Drammaticamente bloccata al Senato”

I numeri parlano chiaro: in Italia, superfici, operatori e consumi bio crescono in maniera sempre più evidente, incoronando la nostra Penisola...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.