Dopo le orche e la foca monaca, avvistate due balenottere dalla darsena di Portoferraio
D

I più letti

Agricoltura biologica, avanguardista e tecnologica: “Ma è assente dal PNRR”

Sicuramente il movimento del biologico è sempre stato innovativo, addirittura avanguardistico. Proprio perché la tecnica colturale del biologico ha...

Non più dal campo ma dal laboratorio: sostituzione in corso per la dieta mediterranea

Non basta che la Dieta Mediterranea sia iscritta dall’UNESCO nel Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Non basta nemmeno che sia...

Isola d’Elba, pomeriggio del 23 ottobre: due balenottere “danzano” lungo la Darsena Medicea di Portoferraio, dando spettacolo e attirando l’attenzione dei numerosi passanti e dei rappresentati delle istituzioni dell’Isola e del Parco nazionale Arcipelago toscano. Gli avvistamenti della fauna selvatica sono numerosi all’Elba, isola “capitale” del Parco Naturale dell’Arcipelago Toscano e cuore della Riserva MAB Unesco. Oltre alle balene e ai delfini, il 2020 è stato segnato dall’avvistamento di alcune orche e della foca monaca, assente da alcune decine di anni. L’Isola è da sempre nota per la varietà animale presente. Un fattore che rende l’ecosistema elbano ancora più prezioso e le acque che circondano l’Isola uno dei vertici del santuario dei cetacei che dall’Elba si estende fino alla Corsica e alle coste francesi. 

Le ultime

Non più dal campo ma dal laboratorio: sostituzione in corso per la dieta mediterranea

Non basta che la Dieta Mediterranea sia iscritta dall’UNESCO nel Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Non basta nemmeno che sia...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.